La mia è stata una SCELTA DI CAMPO, la stessa di Berlusconi ora a Roma!

Ad un centrodestra di Pordenone guidato dalla “destra populista” ho detto no, mi sono dimesso da capogruppo di Forza Italia in Consiglio Comunale e mi sono candidato a Sindaco. Ho fatto una scelta di campo.francesco_giannelli_sindaco_pordenone_2 La mia storia è nota: ho vissuto del mio lavoro di architetto, NON ho mai assunto incarichi pubblici tantomeno provenienti dalla politica, ho reso un lungo servizio alla mia Città sui banchi del Consiglio Comunale in Forza Italia fin dalla sua nascita. Sono rimasto, nel centro destra, all’opposizione con coerenza per 15 anni, un centro destra che non era e non può diventare “destra populista”, del tutto estranea ad un movimento liberale, popolare e riformista in un’area politica di centro moderato in cui molti si riconoscono e di cui ne avvertono il bisogno. Candidandomi a Sindaco ho voluto dare l’opportunità a molti amici e cittadini di mantenere inalterata la propria scelta di campo, distinta e distante dalla sinistra, ma non compromessa e sottomessa alla destra populista che in abiti civici vuol affermarsi a Pordenone. Plaudo ora alla scelta di Berlusconi che, a Roma, ha scelto Marchini. Spero che i miei ex colleghi azzurri, quei dirigenti che a Pordenone non hanno avuto altrettanto coraggio e lucidità fino al punto di ammainare anche la bandiera De Anna, riflettano sulla loro poca lucidità e mancanza di orgoglio che è il sale della politica e di chi la pratica non per un posto. o-MARCHINI-BERLUSCONI-facebook

 

Pin It on Pinterest