CartePerTerra 1L’altro giorno mi trovavo in un ufficio della Questura e mentre parlavo ho visto una donna di colore che, montata in macchina, prima di partire ha gettato delle carte per terra, ha chiuso la porta ed ha iniziato la manovra per andarsene. Sono corso fuori, l’ho fermata e le ho chiesto di raccogliere le carte che aveva gettato. Prima ha negato di essere stata lei poi mi ha chiesto irritata se ero venuto fuori dall’ufficio solo per quel motivo e, alla fine, alla mia insistenza e dopo averle detto che non stava dando un bell’esempio al figlio… ha raccolto le carte incazzata e se n’è andata via.

carte per terra 2Certo, questi immigrati NON sono tutti uguali ma come possiamo immaginare che rispettino le nostre regole se non sono capaci nemmeno di tener puliti i luoghi dove vivono? In linea generale poi, capisco che hanno altri problemi per la testa ma che differenza c’è tra rimanere nella sporcizia e prendere un sacchetto per raccoglierla e liberarsene?!

Lo stesso discorso vale per tutti coloro che non si rendono conto che sporcare ha significati impliciti. E comunque l’educazione e il rispetto sono un dovere ed un valore da insegnare in ogni caso fin da bambini, al di là del colore della pelle e della provenienza. 

Per la nostra città pulita…forte, bella e sicura, scegli il mio programma e il 5 giugno vota Giannelli ed il mio team di candidati consiglieri!

Pin It on Pinterest